Base imponibile

► Fabbricati iscritti in catasto: rendita catastale rivalutata del 5%, con applicati i seguenti moltiplicatori, diversi a seconda della categoria catastale del fabbricato:
CLASSIFICAZIONE MOLTIPLICATORE
• Cat. A (escluso A/10) - Cat. C/2-C/6-C/7 160
• Cat. A/10 80
• Cat. B 140
• Cat. C/1 55
• Cat. C/3-C/4-C/5 140
• Cat. D (escluso D/5) 65 (dal 01.01.2013)
• Cat. D/5 80
Valore imponibile = rendita catastale x 1,05 x moltiplicatore
► Fabbricati di categoria D non iscritti in catasto, interamente appartenenti ad imprese, distintamente contabilizzati: valore contabile, calcolato secondo le modalità dettate dall’art. 5, comma 3, del D.Lgs 504/92;
► Aree fabbricabili: valore venale in comune commercio al 1° gennaio dell’anno di imposizione (art. 5, c. 5, D.Lgs. 504/92).

IMU: torna all'indice degli argomenti

torna all'inizio del contenuto